Politici e elezioni, Voto libero e di partecipare attivamente alla democrazia, Voto per il cambiamento, On line referendum
left right close

Roberto Maroni

> Italia > Politici > Lega Nord per l'Indipendenza della Padania > Roberto Maroni
Roberto Maroni è pronto per la tua opinione, il sostegno e la votazione. Vota on-line!
Lega Nord
 
foto Roberto Maroni

Roberto Maroni - per

Il presidente della Regione Lombardia e segretario federale della Lega Nord. | The leader of the Northern League since 2012.
 NO! Roberto Maroni

Roberto Maroni - contro

Click, se si non supportano Roberto Maroni. Spiegare perché. | Click, if you do not support Roberto Maroni. Say why.

I risultati delle elezioni in linea a prò "Roberto Maroni" sul grafico

graph
Grafico online : Roberto Maroni
Full functionality only if Javascript and Flash is enabled
ITA: Roberto Ernesto Maroni (Varese, 15 marzo 1955) è un politico italiano, segretario federale della Lega Nord dal 1º luglio 2012. È stato Ministro dell'Interno nei governi Berlusconi I e Berlusconi IV, Ministro del Lavoro nei governi Berlusconi II e Berlusconi III. Attività politica Nello stesso anno, il 1979, Roberto Maroni conosce Umberto Bossi e tra i due inizia una collaborazione politica. Nel 1984 Bossi e Maroni fondano, con Giuseppe Leoni, la Lega Lombarda. Mentre Bossi è segretario politico, Maroni contribuisce all'organizzazione del nuovo partito nella provincia di Varese, facendo anche parte del Consiglio nazionale del movimento. Nel 1985 Maroni è eletto consigliere comunale a Varese. La Lega elegge i primi rappresentanti anche a ...
per33contro   A mio parere Roberto Maroni è piuttosto buono politico. Lui / lei ha il mio appoggio!, positive
per33contro   Io sono contro! Roberto Maroni è una cattiva scelta. Non sono d'accordo con le sue opinioni politiche., negative
Attuale rapporto di preferenza
per Roberto Maroni

Il forum ANSA con Roberto Maroni


Riparte con il leader della Lega Nord Roberto Maroni il ciclo di interviste ad ANSA Forum con i leader politici impegnati nelle elezioni del 24-25 febbraio. Il segretario del Carroccio e candidato per il centrodestra alla guida della Regione Lombardia protagonista dell'intervista che, come di consueto, potra' essere seguita in diretta sul live blog di Ansa.it. I lettori potranno inviare le loro domande per il leader della Lega Nord. ... 19 febbraio 2013 Saperne di più: www.ansa.it 2013-02-21


[TOP 4]

> Roberto Maroni > Notizie

Centinaio, Alfano più attento a Torrisi che Siria
Roma, 12 Aprile - " Alfano non ha parlato del ruolo di Turchia, dei Curdi, del ruolo dell'Europa ma di quollo della  Russia e  degli Stati Uniti. L'abbiamo visto molto più preso,  a trattare il caso Torrisi, anziché il caso Siria.  Per una volta però apprezziamo il fatto che il nostro Paese inizi finalmente - lo sottolineo - a sostenere la necessità di non isolare Mosca e troviamo positivo che il G7 a livello di Ministri degli esteri appena concluso abbia respinto l'idea di sanzionare la Federazione russa.  Su questo punto speriamo che questo Governo non faccia ancora una volta quanto fatto in precedenza da un Governo di pavidi, di persone che sui giornali dicevano una cosa e che con i fatti facevano altro". Così Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato.
Def: Guidesi (Ln), cittadini pagano buco di bilancio Renzi
Roma 12 apr. - “Se, come dichiara il governo, gli obiettivi sul pil verranno raggiunti, non capiamo perché l’Ue continui a chiedere una manovra correttiva. L’unica spiegazione plausibile è che si debba coprire qualcosa che mancava nella legge di bilancio. Fatto che, in una normale azienda privata, verrebbe definito "buco di bilancio". Forse una manovra meno austera  doveva servire a Renzi per la campagna elettorale del referendum del 4 dicembre! Dispiace che ancora una volta gli errori e la politica strumentale di Renzi e del Pd ricadano esclusivamente sui cittadini”.    Così Guido Guidesi capogruppo della Lega Nord in commissione Bilancio.
On. Grimoldi (lega nord) - migranti. Governo stipuli accordo con Nigeria per rimpatriare 40mila richiedenti asilo nigeriani che non scappano da nessuna guerra
13 aprile - Al posto che rimpatriare 4mila immigrati l'anno come propone il ministro Minniti perché non ne rimpatriamo oltre 40mila in un colpo solo? Perché il Governo, per risparmiare un miliardo l'anno e liberare strutture congestionate, non stipula un accordo diplomatico con la Nigeria per rimpatriare i 40mila richiedenti asilo nigeriani giunti nel 2016, e gli oltre 3mila giunti nei primi mesi del 2017, immigrati che non scappano da nessuna guerra, e rappresentano da soli quasi il 25% del totale dei richiedenti asilo che ospitiamo in alberghi e strutture e che da soli ci costano oltre 1 miliardo l’anno. E non ci vengano a rispondere il premier Gentiloni, i ministri Minniti e Alfano, che sia difficile stipulare accordi con la Nigeria, dato che l'Eni ne ha appena concluso uno importante su un giacimento petrolifero. Se i nostri ministri non sono in grado di farcela chiedano ai vertici di Eni di negoziare al posto loro con i governanti nigeriani e liberarci così di oltre 40m
Rom, torna la stagione dei campi-ghetto. Anzi, non si è mai fermata
Il ritorno alla triste stagione dei campi rom è dietro l’angolo e diverse amministrazioni – le stesse che in campagna elettorale sulla questione avevano promesso una discontinuità con il passato – stanno cedendo alla tentazione di continuare a investire sui ghetti etnici. Secondo una mappatura che prossimamente verrà resa pubblica da Associazione 21 luglio, sono […] L'articolo Rom, torna la stagione dei campi-ghetto. Anzi, non si è mai fermata proviene da Il Fatto Quotidiano.



 
load menu