Politici e elezioni, Voto libero e di partecipare attivamente alla democrazia, Voto per il cambiamento, On line referendum
left right close

Radicali Italiani

> Italia > Parti > Radicali Italiani
Radicali Italiani è pronto per la tua opinione, il sostegno e la votazione. Vota on-line!
 
foto  Radicali Italiani

Radicali Italiani - per

I Radicali Italiani sono un movimento politico italiano. | Italian Radicals is an Italian political party.
 NO! Radicali Italiani

Radicali Italiani - contro

Fare clic su, se non supportano i Radicali Italiani. Dire perché. | Click, if you do not support this candidate. Say why.

I risultati delle elezioni in linea a prò "Radicali Italiani" sul grafico

graph
Grafico online : Radicali Italiani
Full functionality only if Javascript and Flash is enabled
ITA: I Radicali Italiani sono un movimento politico italiano di orientamento liberale, liberista e libertario, molto impegnato sul fronte dell'antiproibizionismo e della laicità dello Stato. Il movimento radicale moderno nacque nel 1955, da una scissione della sinistra del Partito Liberale Italiano, che si rifaceva alle esperienze del radicalismo nell'estrema sinistra storica e nel Partito Radicale Italiano, con il nome di Partito Radicale, e, a causa della trasformazione in Partito Radicale Transnazionale, associazione transpartitica, partecipa da allora alla vita politica italiana presentandosi in alcune elezioni con nomi differenti, come ad esempio Lista Marco Pannella, Lista Emma Bonino, o Lista Bonino Pannella. Inizialmente si connotava su posizioni di liberalismo sociale e ...
per33contro   Ho chiaramente sostegno. I Radicali Italiani è abbastanza buona partito politico. Ad esempio, perché... (se volevo scrivere perché è buono, ho scritto qui), positive
per34contro   Io sono fortemente contrari. I Radicali Italiani è abbastanza cattiva scelta. Ad esempio, perché... (se volevo scrivere perché è brutto, ho scritto qui), negative
Attuale rapporto di preferenza
per Radicali Italiani

La nuova direzione di Radicali Italiani


Questi i nuovi membri della Direzione di radicali Italiani nominati dal Segretario Mario Staderini. Secondo l'art. 5 dello Statuto di Radicali Italiani, la Direzione collabora con il Segretario e con il Tesoriere nella conduzione politica e nella gestione amministrativa, finanziaria ed organizzativa del Movimento. È composta dal Presidente del Movimento, dal Segretario, dal Tesoriere e da non oltre quindici membri nominati dal Segretario, d'intesa con il Tesoriere, entro il decimo giorno successivo alla chiusura del Congresso. Per saperne di più: Radicali italiani ...


I radicali dicono “no” al cartello elettorale


Una ripartenza, il passaggio da una “resistenza obbligata” contro il regime partitocratico, alla candidatura al “governo dei problemi più importanti di questo Paese”, nel nuovo ordine “che si deve stabilire”. È il bilancio della tre giorni dell’Assemblea dei Mille-autoconvocati, organizzata dai Radicali Italiani a Chianciano Terme. “Ambizione” è la parola d’ordine, unita all’orgoglio di non accettare più la “delega per le battaglie di civiltà e legalità” da parte degli altri ...


Radicali Italiani: ora riforma istituzionale


CHIANCIANO TERME (SIENA) -L'Assemblea dei Mille-autoconvocati,organizzata dai Radicali Italiani a Chianciano Terme,chiude nel segno della ripartenza. In questo senso arriva la proposta di Marco Pannella di costruire un grande schieramento e ripartire dall'iniziativa di ''una grande riforma istituzionale'', per superare la ''resistenza obbligata'' contro il regime partitocratico, non accettando piu' la ''delega per le battaglie di civilta' e legalita''' da parte degli altri partiti politici. View original source ANSA.it -28 GIU, 2009


[TOP 4]

> Radicali Italiani > Notizie

Una zona a luci rosse per Expo? E ora si scatenino i perbenisti
Se quando si propose a Roma si lamentarono tutt*, ciascuno per varie ragioni, vorrò vedere come reagiranno a Milano quando si diffonderà la notizia di una proposta di zoning in occasione dell’Expo. Chi ha pensato a questa soluzione, Radicali con la consulenza del Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute, sa che arriveranno circa 20 […] The post Una zona a luci rosse per Expo? E ora si scatenino i perbenisti appeared first on Il Fatto Quotidiano.
Raffineria Tamoil, al tavolo siedono i condannati. Fuori chi ha denunciato
Fuori i radicali che hanno dato il via alla battaglia giudiziaria, dentro il manager condannato a sei anni di reclusione. Sembra assurdo, ma è successo questo, oggi, in occasione della prima riunione del ricostituito Osservatorio Tamoil. Un gruppo di lavoro e di analisi sulla situazione attuale della raffineria di Cremona, i cui vertici sono stati […] The post Raffineria Tamoil, al tavolo siedono i condannati. Fuori chi ha denunciato appeared first on Il Fatto Quotidiano.
Radicali, Pannella e Bonino lanciano asta su eBay per finanziarsi: manifesti, libri e una pianta di marijuana (FOTO)
Il Partito Radicale festeggia il suo compleanno con un’asta (#astaradicale) su eBay. In occasione del traguardo dei 60 anni verranno venduti online una serie di cimeli storici: dai manifesti antiproibizionisti, alle fotografie, fino ad arrivare alle bandiere e a una piantina di marijuana. Ci sono anche la raccolta de Il Mondo di Mario Pannunzio dal 1956 al 1958 […] The post Radicali, Pannella e Bonino lanciano asta su eBay per finanziarsi: manifesti, libri e una pianta di marijuana (FOTO) appeared first on Il Fatto Quotidiano.
Roma, vertenze. Magi: sindacati tra i diretti responsabili del degrado che denunciano
23/05/15  Riccardo Magi, presidente di Radicali Italiani e consigliere comunale a Roma   I sindacati che oggi sono scesi in piazza sono tra i diretti responsabili del degrado che denunciano a gran voce. È proprio la politica sindacale, tesa alla conservazione di rendite di potere e di clientele, ad aver contribuito nei decenni, ad esempio, alla degenerazione delle società partecipate caratterizzate da sprechi enormi, come denuncia oggi la stessa Uil, e bassa produttività che colpisce i cittadini con servizi pubblici di pessima qualità e tariffe e tasse altissime.  È comprensibile, quindi, che i sindacati si oppongano alla razionalizzazione della spesa, necessaria a risollevare l'economia cittadina e non solo dal peso di questi società decotte e in alcuni casi fallite. La scarsa partecipazione al corteo odierno è il segno che i cittadini lavoratori romani hanno capito che l'autoconservazione di certi poter



 
load menu