Politici e elezioni, Voto libero e di partecipare attivamente alla democrazia, Voto per il cambiamento, On line referendum
left right close

Radicali Italiani

> Italia > Parti > Radicali Italiani
Radicali Italiani è pronto per la tua opinione, il sostegno e la votazione. Vota on-line!
 
foto  Radicali Italiani

Radicali Italiani - per

I Radicali Italiani sono un movimento politico italiano. | Italian Radicals is an Italian political party.
 NO! Radicali Italiani

Radicali Italiani - contro

Fare clic su, se non supportano i Radicali Italiani. Dire perché. | Click, if you do not support this candidate. Say why.

I risultati delle elezioni in linea a prò "Radicali Italiani" sul grafico

graph
Grafico online : Radicali Italiani
Full functionality only if Javascript and Flash is enabled
ITA: I Radicali Italiani sono un movimento politico italiano di orientamento liberale, liberista e libertario, molto impegnato sul fronte dell'antiproibizionismo e della laicità dello Stato. Il movimento radicale moderno nacque nel 1955, da una scissione della sinistra del Partito Liberale Italiano, che si rifaceva alle esperienze del radicalismo nell'estrema sinistra storica e nel Partito Radicale Italiano, con il nome di Partito Radicale, e, a causa della trasformazione in Partito Radicale Transnazionale, associazione transpartitica, partecipa da allora alla vita politica italiana presentandosi in alcune elezioni con nomi differenti, come ad esempio Lista Marco Pannella, Lista Emma Bonino, o Lista Bonino Pannella. Inizialmente si connotava su posizioni di liberalismo sociale e ...
per33contro   Ho chiaramente sostegno. I Radicali Italiani è abbastanza buona partito politico. Ad esempio, perché... (se volevo scrivere perché è buono, ho scritto qui), positive
per34contro   Io sono fortemente contrari. I Radicali Italiani è abbastanza cattiva scelta. Ad esempio, perché... (se volevo scrivere perché è brutto, ho scritto qui), negative
Attuale rapporto di preferenza
per Radicali Italiani

La nuova direzione di Radicali Italiani


Questi i nuovi membri della Direzione di radicali Italiani nominati dal Segretario Mario Staderini. Secondo l'art. 5 dello Statuto di Radicali Italiani, la Direzione collabora con il Segretario e con il Tesoriere nella conduzione politica e nella gestione amministrativa, finanziaria ed organizzativa del Movimento. È composta dal Presidente del Movimento, dal Segretario, dal Tesoriere e da non oltre quindici membri nominati dal Segretario, d'intesa con il Tesoriere, entro il decimo giorno successivo alla chiusura del Congresso. Per saperne di più: Radicali italiani ...


I radicali dicono “no” al cartello elettorale


Una ripartenza, il passaggio da una “resistenza obbligata” contro il regime partitocratico, alla candidatura al “governo dei problemi più importanti di questo Paese”, nel nuovo ordine “che si deve stabilire”. È il bilancio della tre giorni dell’Assemblea dei Mille-autoconvocati, organizzata dai Radicali Italiani a Chianciano Terme. “Ambizione” è la parola d’ordine, unita all’orgoglio di non accettare più la “delega per le battaglie di civiltà e legalità” da parte degli altri ...


Radicali Italiani: ora riforma istituzionale


CHIANCIANO TERME (SIENA) -L'Assemblea dei Mille-autoconvocati,organizzata dai Radicali Italiani a Chianciano Terme,chiude nel segno della ripartenza. In questo senso arriva la proposta di Marco Pannella di costruire un grande schieramento e ripartire dall'iniziativa di ''una grande riforma istituzionale'', per superare la ''resistenza obbligata'' contro il regime partitocratico, non accettando piu' la ''delega per le battaglie di civilta' e legalita''' da parte degli altri partiti politici. View original source ANSA.it -28 GIU, 2009


[TOP 4]

> Radicali Italiani > Notizie

Trasporto pubblico Roma, il referendum dei Radicali sull’apertura del mercato ai privati fa litigare anche il Pd
“La nostra proposta per l’Atac non è la privatizzazione, ma una specie di decrescita felice”. E’ una corsa contro il tempo quella che i Radicali Italiani dovranno mettere in campo in questi ultimi giorni per raggiungere il traguardo delle 29.000 firme e ottenere il referendum per la messa a mercato del trasporto pubblico di Roma. […] L'articolo Trasporto pubblico Roma, il referendum dei Radicali sull’apertura del mercato ai privati fa litigare anche il Pd proviene da Il Fatto Quotidiano.
Cannabis, Radicali coltivano davanti a Montecitorio: “Disobbedienza civile per non tradire chi ha firmato per legalizzazione”
Semi di cannabis piantati davanti a Montecitorio e lezioni di buone pratiche per una sana e robusta coltivazione e autoproduzione. È l’iniziativa di Radicali organizzata questa mattina, martedì 18 luglio, davanti alla Camera. Un atto di disobbedienza civile per chiedere di “non tradire gli oltre 60mila cittadini che hanno firmato la nostra legge di iniziativa popolare […] L'articolo Cannabis, Radicali coltivano davanti a Montecitorio: “Disobbedienza civile per non tradire chi ha firmato per legalizzazione” proviene da Il Fatto Quotidiano.
Atac, Magi (Radicali): “Raggi responsabile dell’ultimo peggioramento. Situazione disastrosa, ora si metta a gara”
Il segretario dei Radicali, Riccardo Magi, dice la sua in merito all’allarme lanciato dal dg di Atac, Bruno Rota, secondo cui, l’azienda sarebbe a un passo dal crac. Una situazione, quella di Atac, che i Radicali conoscono molto bene e che è diventata una battaglia a loro cara, con la promozione della campagna referendaria per […] L'articolo Atac, Magi (Radicali): “Raggi responsabile dell’ultimo peggioramento. Situazione disastrosa, ora si metta a gara” proviene da Il Fatto Quotidiano.
Biotestamento, Cappato: “Opinione pubblica a favore della legge. Se Parlamento non approva, perde credibilità”
“Se il Parlamento non ce la dovesse fare mi dispiacerebbe per il Parlamento. Credo nella nobiltà della politica, anche se ora lo sport nazionale è quello di sputare, insultare il politico. Spero che ce la faccia perché stiamo parlando di una cosa importante, che serve a tantissime persone. Se non ce la si fa è […] L'articolo Biotestamento, Cappato: “Opinione pubblica a favore della legge. Se Parlamento non approva, perde credibilità” proviene da Il Fatto Quotidiano.



 
load menu