Politici e elezioni, Voto libero e di partecipare attivamente alla democrazia, Voto per il cambiamento, On line referendum
left right close

Radicali Italiani

> Italia > Parti > Radicali Italiani
Radicali Italiani è pronto per la tua opinione, il sostegno e la votazione. Vota on-line!
 
foto  Radicali Italiani

Radicali Italiani - per

I Radicali Italiani sono un movimento politico italiano. | Italian Radicals is an Italian political party.
 NO! Radicali Italiani

Radicali Italiani - contro

Fare clic su, se non supportano i Radicali Italiani. Dire perché. | Click, if you do not support this candidate. Say why.

I risultati delle elezioni in linea a prò "Radicali Italiani" sul grafico

graph
Grafico online : Radicali Italiani
Full functionality only if Javascript and Flash is enabled
ITA: I Radicali Italiani sono un movimento politico italiano di orientamento liberale, liberista e libertario, molto impegnato sul fronte dell'antiproibizionismo e della laicità dello Stato. Il movimento radicale moderno nacque nel 1955, da una scissione della sinistra del Partito Liberale Italiano, che si rifaceva alle esperienze del radicalismo nell'estrema sinistra storica e nel Partito Radicale Italiano, con il nome di Partito Radicale, e, a causa della trasformazione in Partito Radicale Transnazionale, associazione transpartitica, partecipa da allora alla vita politica italiana presentandosi in alcune elezioni con nomi differenti, come ad esempio Lista Marco Pannella, Lista Emma Bonino, o Lista Bonino Pannella. Inizialmente si connotava su posizioni di liberalismo sociale e ...
per33contro   Ho chiaramente sostegno. I Radicali Italiani è abbastanza buona partito politico. Ad esempio, perché... (se volevo scrivere perché è buono, ho scritto qui), positive
per34contro   Io sono fortemente contrari. I Radicali Italiani è abbastanza cattiva scelta. Ad esempio, perché... (se volevo scrivere perché è brutto, ho scritto qui), negative
Attuale rapporto di preferenza
per Radicali Italiani

La nuova direzione di Radicali Italiani


Questi i nuovi membri della Direzione di radicali Italiani nominati dal Segretario Mario Staderini. Secondo l'art. 5 dello Statuto di Radicali Italiani, la Direzione collabora con il Segretario e con il Tesoriere nella conduzione politica e nella gestione amministrativa, finanziaria ed organizzativa del Movimento. È composta dal Presidente del Movimento, dal Segretario, dal Tesoriere e da non oltre quindici membri nominati dal Segretario, d'intesa con il Tesoriere, entro il decimo giorno successivo alla chiusura del Congresso. Per saperne di più: Radicali italiani ...


I radicali dicono “no” al cartello elettorale


Una ripartenza, il passaggio da una “resistenza obbligata” contro il regime partitocratico, alla candidatura al “governo dei problemi più importanti di questo Paese”, nel nuovo ordine “che si deve stabilire”. È il bilancio della tre giorni dell’Assemblea dei Mille-autoconvocati, organizzata dai Radicali Italiani a Chianciano Terme. “Ambizione” è la parola d’ordine, unita all’orgoglio di non accettare più la “delega per le battaglie di civiltà e legalità” da parte degli altri ...


Radicali Italiani: ora riforma istituzionale


CHIANCIANO TERME (SIENA) -L'Assemblea dei Mille-autoconvocati,organizzata dai Radicali Italiani a Chianciano Terme,chiude nel segno della ripartenza. In questo senso arriva la proposta di Marco Pannella di costruire un grande schieramento e ripartire dall'iniziativa di ''una grande riforma istituzionale'', per superare la ''resistenza obbligata'' contro il regime partitocratico, non accettando piu' la ''delega per le battaglie di civilta' e legalita''' da parte degli altri partiti politici. View original source ANSA.it -28 GIU, 2009


[TOP 4]

> Radicali Italiani > Notizie

Radicali Milano: La becera memoria corta degli Italiani: il 25 Aprile "de noantri"
24/04/15 Si sa: gli italiani hanno la memoria corta e, anche quando si ricordano qualcosa, lo fanno secondo un malato processo mentale di maggiore o minore convenienza. Non si fermano davanti a niente e nessuno e, se qualcuno lo fa loro notare, la risposta inizia sempre con un "Sì, ma..." Il 25 aprile 2015, 70° Anniversario della Liberazione dal Nazifascismo, l'intero Paese – dal sindaco del più sperduto paesino a quelli novelli delle città metropolitane, passando per il Presidente della Repubblica – sarà di Tricolore fasciato a commemorare la data simbolo della nostra Rinascita Democratica: l'Italia tutta si stringerà alla propria bandiera in una delle rarissime occasioni in cui si può riconoscere un qualche ideale di Nazione. Cosa buona e giusta, sì, ma... Non bisogna essere uno storico di professione, bastano i basilari ricordi scolastici di ognuno, per riuscire a farsi tornare alla mente quella frase che compare su tutti i libri di storia "L'Italia fu
Opg. Lensi e Buzzegoli: Scongiurata l’ipotesi mini-opg al Gozzini di Firenze. Vittoria anche dei radicali fiorentini. Dopo questo gran pasticcio ribadiamo richiesta commissariamento Regione Toscana
23/04/15 Dichiarazione di Massimo Lensi e Maurizio Buzzegoli, presidente e segretario della Associazione Radicale “Andrea Tamburi”: "Finalmente il processo di superamento dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo sembra giunto a un momento decisivo. Nelle prossime ore la Regione Toscana dovrebbe annullare, in via definitiva, la decisione di trasferire gli internati psichiatrici al carcere a custodia attenuata Gozzini di Firenze. Un ripensamento saggio, frutto di una importante mobilitazione che ha visto in prima linea i radicali fiorentini, impegnati insieme alla segretaria di Radicali Italiani, Rita Bernardini, per scongiurare lo smantellamento di un’esperienza di eccellenza come Solliccianino e per il rispetto della legge 81 del 2014". "Ringraziamo per la maturità dimostrata i detenuti del Gozzini e il vicepresidente della Camera dei Deputati, Roberto Giachetti (Pd) che ha presentato nei giorni scorsi una decisiva interrogazione sull’argomento".
Bergoglio-Stefanini, Certi Diritti: inaccettabile l'atteggiamento del Vaticano
24/04/15 Comunicato Stampa dell’Associazione Radicale Certi Diritti:"Con il no a Laurent Stefanini, cattolico praticante oltre che gay, Papa Francesco compie una pura e semplice discriminazione basata sull’orientamento sessuale del diplomatico nominato dall’Eliseo ambasciatore di Francia presso la Santa Sede".Lo dichiara Yuri Guaiana, segretario dell’Associazione Radicale Certi Dirtti, che continua: "La scusa della legge sul matrimonio egualitario in vigore in Francia non regge poiché allora la Santa Sede dovrebbe rifiutare gli ambasciatori di ben 21 Paesi, dall’Argentina alla Nuova Zelanda. dal Canada alla cattolicissima Spagna e, forse, a breve anche di Irlanda e Stati Uniti".Guaiana conclude: "Se il Vaticano dovesse continuare a rifiutare Stefanini, la Francia dovrebbe rifiutarsi di nominare un altro ambasciatore e sospendere le relazioni diplomatiche con la Santa Sede". © 2015 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati
Gazprom accusata di posizione dominante e concorrenza sleale, finalmente!
23/04/15 La Commissione ha accusato formalmente Gazprom di "abuso di posizione dominante" per le sue pratiche commerciali nell’Europa centrale e orientale, con cui ha attuato una "politica dei prezzi sleale" e ha "ostacolato la concorrenza transfrontaliera" creando "barriere artificiali". L’azienda ha 12 settimane di tempo per rispondere ai rilievi dell’Antitrust europeo in quella che è la più importante procedura mai aperta nei confronti di una compagnia controllata da uno Stato. "Sono più di 10 anni che denunciamo con ogni mezzo l'azione espansiva e scorretta di Gazprom che attua una politica dei prezzi nella quale si differenzia nettamente il costo a metro cubo in base al livello di amicizia con la Russia", hanno dichiarato Giulio Manfredi e Igor Boni, segretario e presidente dell'Associazione radicale Adelaide Aglietta. "Più volte abbiamo assistito a repentini innalzamenti del costo del gas in presenza di governi meno vicini a Mosca. Finalmente oggi



 
load menu