Politici e elezioni, Voto libero e di partecipare attivamente alla democrazia, Voto per il cambiamento, On line referendum
left right close

Lega Nord per l'Indipendenza della Padania

> Italia > Parti > Lega Nord per l'Indipendenza della Padania
Lega Nord per l'Indipendenza della Padania è pronto per la tua opinione, il sostegno e la votazione. Vota on-line!
 
foto  Lega Nord

Lega Nord - per

La Lega Nord per l'Indipendenza della Padania (Lega Nord o solo Lega) è un partito politico italiano. | The Northern League (LN) is a political party in Italy.
 NO! Lega Nord

Lega Nord - contro

Fare clic su, se non supportano la Lega Nord. Dire perché. | Click, if you do not support the Northern League. Say why.

I risultati delle elezioni in linea a prò "Lega Nord" sul grafico

graph
Grafico online : Lega Nord per l'Indipendenza della Padania
Full functionality only if Javascript and Flash is enabled
ITA: La Lega Nord per l'Indipendenza della Padania (l'attuale denominazione è stata adottata nel 1997; la denominazione dal 1995 al 1997 fu invece Lega Nord Italia Federale), meglio nota semplicemente come Lega Nord o solo Lega, è un partito politico italiano nato dall'unione di sei movimenti autonomisti regionali del nord Italia: Lega Lombarda, Liga Veneta, Piemònt Autonomista, Union Ligure, Lega Emiliano-Romagnola e Alleanza Toscana. In seguito la Lega creò sezioni regionali nelle province autonome di Trento e Bolzano, in Friuli-Venezia Giulia, Valle d'Aosta, Umbria e Marche. Il partito, spesso citato come il Carroccio nel linguaggio giornalistico, è attivo soprattutto nell'Italia settentrionale, ma è presente anche in alcune regioni del ...
per26contro   Ho chiaramente sostegno. La Lega Nord è abbastanza buona partito politico. Ad esempio, perché... (se volevo scrivere perché è buono, ho scritto qui), positive
per30contro   Io sono fortemente contrari. La Lega Nord è abbastanza cattiva scelta. Ad esempio, perché... (se volevo scrivere perché è brutto, ho scritto qui), negative
Attuale rapporto di preferenza
per Lega Nord

Nella Lega scoppia la guerra dei dossier


MILANO - Non solo inchieste, fondi gestiti illecitamente, acquisti segreti di lingotti e diamanti. Nella Lega spunta anche l'ipotesi di spionaggio ai danni di Roberto Maroni, oggi membro di quel triumvirato (Maroni-Calderoli-Dal Lago) che dovrà traghettare il partito fino al congresso di giugno, dopo le dimissioni del leader storico Umberto Bossi. Secondo le rivelazioni di Panorama c'era chi da mesi, dentro il Carroccio, stava preparando un dossier per screditare Maroni. Il settimanale racconta come l'ex tesoriere leghista Francesco Belsito, inquisito per truffa nella gestione dei ...


Crescono le relazioni tra la Chiesa e la Lega Nord


Mutano i rapporti tra la Chiesa cattolica e il movimento del Carroccio. Roma - Nelle ultime tornate elettorali il movimento che ha realizzato il risultato più lusinghiero è senza dubbio la Lega Nord. E’ parte della maggioranza di governo ma dall’elettorato italiano viene anche percepita come una reale forza capace di modificare la società. La Lega riunisce dunque le due facce, quella presente, della gestione del quotidiano e quella prospettica, focalizzata sull’esigenza del cambiamento. Accade raramente che una organizzazione politica riunisca le due ...


La Lega Nord contro la disastrosa gestione della sanità


Che la sanità in provincia di Caserta, per non dire in tutta la regione Campania, sia allo sfascio totale grazie all'allegra gestione di Bassolino e compagni è un dato ormai incontrovertibile. Dalle contestate ultime quattro nomine di dirigenti effettuate dal commissario Vasco agli oltre trecento incarichi od affidamento di mansioni superiori operati dall'Azienda Ospedaliera di Caserta e successivamente revocati per probabile manifesta illegittimità o per mancanza di fondi l'azione politica, alla base delle iniziative, e l'azione amministrativa priva di qualsiasi senso di ...


[TOP 4]

> Lega Nord per l'Indipendenza della Padania > Notizie

Matteo Salvini: "Questa non è Giustizia"
19 agosto 2017 - "Un immigrato pakistano di 21 anni, Akhtar Nabeel, richiedente asilo, ha violentato un ragazzino disabile di 13 anni in provincia di Reggio Emilia. Arrestato, ha confessato. Oggi è già libero! Il giudice, tal Giovanni Ghini, ha deciso che il povero immigrato non meritasse né il carcere né gli arresti domiciliari. Il governo chiacchiera di "lotta al terrorismo", mentre un pedofilo finto profugo è tranquillo a spasso per Reggio... Pazzesco. Questa non è Giustizia, questo non è il Paese che voglio lasciare ai miei figli: andiamo a governare!" Lo afferma Matteo Salvini su Facebook
Matteo Salvini: "Andiamo a governare e #stopinvasione"
17 agosto 2017 - "L'Austria schiera i soldati al Brennero per proteggere i confini. Il governo italiano si stupisce. Io invece mi stupisco della stupidità del Andiamo a governare e #stopinvasionegoverno italiano, che nonostante le chiacchiere continua a permettere ai CLANDESTINI di entrare in Italia per fare quello che vogliono. Anche oggi, io e voi che leggete manteniamo negli alberghi, nelle caserme e negli agriturismi italiani 177.000 presunti profughi., con buona pace di Boldrini e buonisti vari." Lo afferma Matteo Salvini su Facebook
Calderoli. Immigrati. Su 97mila arrivati nessun siriano, tutti nigeriani, gambiani ecc che non scappano da nessuna guerra
14 agosto 2017 - Grazie soprattutto all'attività frenetica delle navi ONG, al loro servizio taxi dalle coste libiche ai nostri porti, prima che la Libia cominciasse a pattugliare le sue acque, siamo stati invasi da altri 97mila immigrati africani in soli sette mesi, 97mila immigrati che ci costeranno oltre due miliardi per il loro mantenimento e vanno ad aggiungersi ai 181mila dello scorso anno. Quasi 300 mila immigrati e tra questi quelli che scappano davvero dalle guerre, le guerre vere, non sono nemmeno l'1%. I dati forniti dal Ministero degli Interni sui 97mila immigrati sbarcati nei primi sette mesi sono praticamente identici a quelli riguardanti il 2016 e confermano che si tratta di immigrati africani partiti da Nigeria (16.559), Guinea (8.683), Costa d'Avorio (8.053), Mali (5.650), Gambia (5.503), Senegal (5.437) ecc, tutti Stati dove non ci sono guerre. Nessuno di loro ha i requisiti per ottenere lo status di rifugiato, eppure li siamo andati a prendere nelle acque libiche
Calderoli. Barcellona. Da Europa nessuna reazione. Servono retate, perquisizioni, controlli su sospetti e invece niente, restiamo ad aspettare il prossimo attentato
18 agosto 2017 - Il giorno dopo l'ennesimo attacco al cuore dell'Europa, della nostra Europa, nessuna risposta da parte di chi ci governa a Bruxelles, a Berlino e nelle altre capitali dove si decide.  Solo i soliti inutili rafforzamenti delle difese nei punti sensibili.  Ci limitiamo a restare a guardare, ad aspettare il prossimo attentato?  Purtroppo pare di si, quando sentiamo la signora Merkel dire che non deve cambiare nulla nella nostra vita. Il terrorismo, cara signora Merkel, ha già cambiato le vite di tutti noi, uccidendo nelle nostre piazze, costringendo ognuno di noi a convivere ogni giorno con città militarizzate e paure di attentati e noi non dobbiamo cambiare nulla? Oggi mi illudevo in una vera risposta dell'Europa che non è arrivata e l'unica possibile reazione, per prevenire nuovi attentati e nuove stragi, può essere solo un giro di vite sui quartieri a rischio, sulle comunità islamiche più radicali, sulle moschee dove ci sono imam fondamentalisti e su tut



 
Regioni italiani.it, sondages lega nord, chiesa e lega-nord, sondaggi partilega nord, rapporti tra la chiesa e la lega nord, sostenitrice lega nord, chiesa e lega nord, The forming of lega nord and why? e altri...
load menu