Politici e elezioni, Voto libero e di partecipare attivamente alla democrazia, Voto per il cambiamento, On line referendum
left right

Biografia Oliviero Diliberto

> Italy > Politici > Oliviero Diliberto
Oliviero Diliberto Oliviero Diliberto
Oliviero Diliberto
Un politico, giurista e docente italiano. | An Italian politician, the leader of the Party of Italian Communists.
email

DESCRIZIONE DEL CANDIDATO: 

Oliviero Diliberto Biografia

ITA:

 

Oliviero Diliberto (Cagliari, 13 ottobre 1956) è un politico, giurista e docente italiano. Con un passato nel Partito Comunista Italiano e nel Partito della Rifondazione Comunista, è stato ministro di Grazia e Giustizia dei due Governi D'Alema. Passato nel 1998 al Partito dei Comunisti Italiani, il 29 aprile 2000 ha sostituito Armando Cossutta come segretario nazionale del partito, carica che riveste tuttora.

 

Attività politica

Nel 1991, allo scioglimento del PCI, confluì in Rifondazione. Ha diretto dal 1994 al 1995 il settimanale del Prc Liberazione (oggi quotidiano) ed è autore di numerosi saggi. Ricopriva il ruolo di capogruppo alla Camera, quando ha lasciato il PRC nel 1998, nell'ambito della scissione che ha portato alla nascita del PdCI, in quanto contrario alla decisione bertinottiana di sfiduciare il governo Prodi. Nel 1995 scelse come primo collaboratore Francesco Demitry (capo della segreteria politica di Diliberto), che già dal 1994 collaborava con Liberazione per le rubriche di informazione religiosa. È stato deputato della Repubblica dal 1994, per quattro legislature fino al 2008. Alle elezioni politiche del 2006 è stato capolista del suo partito in tutte le circoscrizioni per la Camera, ricevendo un nuovo mandato parlamentare dalla maggioranza di esse.

 

Esperienza ministeriale

È stato Ministro di Grazia e Giustizia nel governo guidato da D'Alema dall'ottobre del 1998 alla primavera del 2000, contribuendo (insieme a tutto il suo nuovo partito) a salvare la maggioranza di centrosinistra dopo che il PRC decise di non appoggiare anche gli altri esecutivi ulivisti. Da ministro, nel febbraio del 1999, è stato protagonista dell'istituzione ufficiale del GOM, il corpo speciale delle guardie carcerarie, e di un "Ufficio per la garanzia penale", con compiti "informativi" riguardo ai detenuti, affidato al gen. Ragosa del Sisde.

 

Nel novembre 2010 è tra i fondatori e promotori del 1º Congresso della FdS soggetto politico che avvicina nuovamente al PdCI il Rifondazione e altre forze della sinistra per creare un nuovo soggetto politico che possa tornare a contare nel paese. Tra il febbraio e l'aprile 2011 scrive, insieme a Fausto Sorini e Vladimiro Giacché, il libro Ricostruire il partito comunista - Appunti per una discussione. Attualmente è docente universitario, presso l'Università La Sapienza di Roma, di "Isituzioni Di Diritto Romano".

 

Elezioni politiche italiane del 2013

Alle Elezioni politiche italiane del 2013 è candidato al Senato della Repubblica come capolista della lista Rivoluzione Civile nella regione Emilia Romagna a sostegno del candidato premier Antonio Ingroia.

 

fonte

 

 

ENG:

 

Oliviero Diliberto (born 13 October 1956 in Cagliari) is an Italian politician. He is the current leader of the Party of Italian Communists.

 

Oliviero Diliberto was born in a family of public servants (his father Marco was employed as attorney in the Administration of the Region of Sardinia, his mother Lella was a teacher). His youth is scarred by the untimely death of his father in 1971, after which he had to be a fatherly role for his younger siblings: his sister Ludovica, then eight years old, and his brother Alessio, who was born just two months before. Diliberto becomes involved with politics in 1969 at age 13, when he was in high school. It is a time of turmoil in Italian schools, and young Oliviero quickly rises through the ranks of the student movement during his University studies. He eventually becomes Secretary of the FGCI (Federation of Young Italian Communists, the youth organisation of the PCI) for the province of Cagliari in 1978, the same year of his graduation.

 

Political career

A former member of the Italian Communist Party, Diliberto joined the Communist Refoundation Party after the breakup of his former party. First elected as MP in 1994 for the Communist Refoundation Party, Diliberto left his party in 1998 in contrast with the leadership's line about a motion of no confidence in which Romano Prodi was defeated. So Diliberto, together with Armando Cossutta and others, founded the Party of Italian Communists, of which he became the secretary. Diliberto then served as Minister of Justice in the first government of Massimo D'Alema, becoming one of the only two party members which were part of that government. He maintained the position until 2000, leaving voluntarily in the reshuffle, in order to concentrate on the party.

 

On taking office as Minister of Justice, he declared to the press his pride in being "The second Communist appointed as Minister of Justice after Palmiro Togliatti", and made a point of having the same desk previously used by the postwar Communist leader restored and placed in his office at the Ministry. On November 2004 he was widely criticized for meeting with the leader of Hizbollah, Sheik Hassan Nasrallah, during a visit to Lebanon. This prompted a protest note to the Italian Government from the Israeli Ambassador in Rome.

 

Before the April 2006 general election held in Italy (and won by the centre-left coalition), he declared he would not serve as minister in case of a centre-left win, and instead he would maintain his place as party leader, and so he has. In May 2006 he was elected to the City Council of Rome. He is currently professor of Roman Law at the Faculty of Law of the "La Sapienza" University of Rome.

 

Before the April 2008 snap general election (caused by the fall of the Prodi II Cabinet), Diliberto refused candidacy to the Camera dei Deputati in the Torino constituency for the The Left – The Rainbow left-wing alliance, which his party was participating to, on grounds of giving a chance to be elected to a junior party fellow - a steel worker in the local Thyssen-Krupp steelworks, where a fire on 6 December 2007 had killed seven colleagues. After the disastrous results of both the 2008 general elections and of the 2009 European election, where the Italian left-wing parties failed to reach the minimum threshold, Diliberto has been confirmed as party secretary, with a mandate to pursue unity of the left wing parties.

 

Family

Oliviero Diliberto has been married twice: in 1985 he married Ms. Delia Cardia, from which he separated after some years. He is currently married (since 1997) to Ms. Gabriella Serrenti with whom he met in 1978 at the University where he was assistant lecturer.

 

source

2013-02-21

icon Oliviero Diliberto
icon Oliviero Diliberto

ElectionsMeter non è responsabile per il contenuto del testo. Semper Si prega di fare riferimento all'autore. Ogni testo pubblicato sul ElectionsMeter dovrebbe includere nome originale dell'autore e il riferimento alla fonte originale. Gli utenti sono obbligati a seguire avviso di violazione del diritto d'autore. Si prega di leggere attentamente la politica del sito. Se il testo contiene un errore, informazioni inesatte, si vuole risolvere il problema, o addirittura che si desidera gestire completamente il contenuto del profilo, ti preghiamo di contattarci. in contatto con noi..

 
load menu