Politici e elezioni, Voto libero e di partecipare attivamente alla democrazia, Voto per il cambiamento, On line referendum
left right

Biografia Francesco Storace

> Italy > Politici > La Destra > Francesco Storace
Francesco Storace Francesco Storace
Francesco Storace
Un politico e giornalista italiano. Il segretario nazionale de La Destra. | An Italian politician and journalist.
email
email
email

DESCRIZIONE DEL CANDIDATO: 

Francesco Storace Biografia

ITA:

 

Francesco Storace (Cassino, 25 gennaio 1959) è un politico e giornalista italiano. Il 9 novembre 2008 è stato eletto per acclamazione segretario nazionale de La Destra.

 

Carriera politica

Presidente della Regione Lazio

Storace è stato Presidente della Regione Lazio dal 2000 al 2005, dopo aver sconfitto il Presidente uscente, Piero Badaloni ottenendo quasi un milione e mezzo di voti alle elezioni del 16 aprile 2000. Alla sua presidenza diede un'impronta basata su una stretta collaborazione con la Chiesa Romana, promulgando ad esempio una legge sugli Oratori cattolici al fine di esaltarne la loro funzione educativa e sociale. L'impegno a lavorare col mondo cattolico fu da lui ribadito nella stesura del nuovo Statuto della Regione Lazio, in cui riconosceva come fulcro della società la famiglia fondata sul matrimonio; emendamento allora fortemente voluto da Olimpia Tarzia, consigliera regionale molto nota all'interno dell'ambiente cattolico romano.

 

Poco prima delle elezioni regionali del 2005 Storace subì un violento attacco da parte dell'Unità, che riportava una notizia falsa in cui si accusava il padre di Storace di aver picchiato un ebreo. In seguito il giornale si scusò; il centro-destra insorse di fronte a quello che considerava un attacco politico in vista delle imminenti elezioni del 3 e 4 aprile, nelle quali peraltro Storace fu sconfitto dal candidato de L'Unione Piero Marrazzo, anche a causa delle divisioni con il neonato partito di Alessandra Mussolini Azione Sociale che si presentò da solo a tali elezioni.

 

Nell'agosto del 2009 la Corte dei Conti espresse con propria sentenza un giudizio positivo sulla politica sanitaria della giunta Storace, ritenendo che «nessun abuso è stato commesso nella ristrutturazione del debito della regione Lazio»; e che «la gestione del portafoglio del debito, attuata fino al 2005, ha prodotto un risultato complessivo positivo di circa 125 milioni di euro».

 

La fondazione de La Destra

Alle elezioni politiche del 2006 è stato eletto senatore, come capolista di AN nella regione Lazio, partito che abbandona nel luglio 2007 a causa dei contrasti sempre più forti con il leader del partito Gianfranco Fini. Infatti da parte del senatore venne fatta la dichiarazione secondo la quale, se Fini non avesse convocato il congresso nazionale di AN, lui si sarebbe tenuto pronto a fondare un nuovo soggetto politico: la scadenza di questo ultimatum venne fissata per il giugno del 2007. Il 30 maggio 2007 Storace annuncia le proprie dimissioni dall'Assemblea nazionale di AN. Il 3 luglio 2007, dato che il richiesto congresso nazionale non è stato convocato, Storace, con una lettera indirizzata a Daniele Marin, presidente del circolo di AN della Balduina, lascia definitivamente Alleanza Nazionale. In serata sarà ospite del programma televisivo Otto e mezzo, su La 7, per spiegare le motivazioni del suo gesto e presentare la sua nuova attività politica, riassunta nel nome e nel simbolo La Destra.

 

Nel giugno 2008 Storace viene nominato presidente della commissione speciale per Roma-capitale dal neo sindaco di Roma Alemanno. Nel marzo 2010 sostiene la candidatura di Renata Polverini candidata del centrodestra alla Presidenza della Regione Lazio.La Destra in quella occasione riesce a raccogliere quasi 100.000 voti riuscendo ad eleggere 2 consiglieri risultando fondamentale per l'elezione della Polverini avvenuta per pochi voti.Storace diventa capogruppo de la Destra al Consiglio regionale del Lazio mentre il presidente del partito Teodoro Buontempo diventa Assessore regionale alla Casa nella Giunta Polverini.

 

La candidatura alla presidenza del Lazio (2013)

Il 29 dicembre ufficializza la sua candidatura alla presidenza della regione Lazio per le elezioni del 2013 con la formazione politica La Destra. Il 31 dicembre 2012 Silvio Berlusconi annuncia il sostegno del Pdl a Storace. Il 2 gennaio 2013 annuncia il possibile appoggio a Gianni Alemanno nella corsa al Campidoglio. Il 14 gennaio Silvio Berlusconi annuncia che Storace sarà il candidato di tutto il centrodestra alle elezioni regionali del Lazio.

 

source

 

 

ENG:

 

Francesco Storace (born 25 January 1959 in Cassino, Lazio) is an Italian politician.

 

Politicical career

He began his career at the right-wing newspaper Il Secolo d'Italia, until entering the ranks of the far right party Italian Social Movement (MSI) and later of National Alliance (AN) after repudation of exremism. He was elected to the Chamber of Deputies for the first time in 1994. At the time he was the spokesman of Gianfranco Fini. From 1996 to 2000 he was chairman of the bicameral Commission supervising the RAI.

 

In April 2000 he was elected President of Lazio. Among measures taken by Storace there was the opening of Sant'Andrea hospital and other health centers. His health management of Lazio won praise for Giulio Andreotti and some members of the Vatican curia.

 

In 2005 he failed the re-election, defeated by the centre-left candidate Piero Marrazzo. He was subsequently named Minister of Health in the Berlusconi III Cabinet.

 

In March 2006 Storace was involved in the so-called Laziogate scandal, leading to his resignation from the government. He is suspected to have illegally exploited informatics mean to investigate the memberships of the new party founded by Alessandra Mussolini, a former member of AN who was one of his rivals in the 2005 regional election. In October 2012 Storace was acquitted, because "the crime does not exist". On 10 April 2006 he was elected to the Italian Senate in Lazio, where he was at the head of the party list.

 

On 3 July 2007, after having continually criticized the leadership of Gianfranco Fini at least since 2005, he finally left AN on 16 November 2007. One of the motivations of the criticism between Fini and Storace is the fact that Fini repudiated the values ​​of the right. In November 2007 he founded his brand new national-conservative party, named La Destra, which means The Right.

 

In Decembrer 2012 Storace decides to run for president of the Lazio region for the 2013 elections.

 

source

9.3.2009

updated: 2013-02-15

icon Francesco Storace
icon Francesco Storace

ElectionsMeter non è responsabile per il contenuto del testo. Semper Si prega di fare riferimento all'autore. Ogni testo pubblicato sul ElectionsMeter dovrebbe includere nome originale dell'autore e il riferimento alla fonte originale. Gli utenti sono obbligati a seguire avviso di violazione del diritto d'autore. Si prega di leggere attentamente la politica del sito. Se il testo contiene un errore, informazioni inesatte, si vuole risolvere il problema, o addirittura che si desidera gestire completamente il contenuto del profilo, ti preghiamo di contattarci. in contatto con noi..

 
load menu