Politici e elezioni, Voto libero e di partecipare attivamente alla democrazia, Voto per il cambiamento, On line referendum
left right

Biografia Angelino Alfano

> Italy > Politici > Il Popolo della Libertà > Angelino Alfano
Angelino Alfano Angelino Alfano
Angelino Alfano
Il Vicepresidente del Consiglio dei ministri ed il Ministro dell'Interno. | The Minister of the Interior and Deputy Prime Minister of Italy.
email

DESCRIZIONE DEL CANDIDATO: 

Angelino Alfano Biografia

ITA:

 

Angelino Alfano (Agrigento, 31 ottobre 1970) è un politico italiano, primo segretario nazionale del Popolo della Libertà.

 

Biografia

Laureato in giurisprudenza presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove è stato ospite del collegio "Cardinal Ferrari", dottore di ricerca in diritto dell'impresa, avvocato, ha iniziato la sua esperienza politica con la Democrazia Cristiana, per la quale è stato, tra l'altro, segretario provinciale del Movimento giovanile DC di Agrigento. Nel 1994, a seguito della trasformazione della DC nel PPI, decide di aderire al neonato partito Forza Italia, che vincerà le elezioni politiche del 27 e 28 marzo dello stesso anno. Nel 1996 si candida per la prima volta ed è eletto nel collegio di Agrigento per FI Deputato all'Assemblea Regionale Siciliana nella XII legislatura. Dal 2000 è capogruppo di FI all'Ars. Viene successivamente eletto alla Camera dei deputati nel 2001, nelle elezioni vinte dalla coalizione di centrodestra, assumendo l'incarico di vicepresidente del Comitato per la Legislazione, nella prima circoscrizione proporzionale della Sicilia.

 

Dal 2005 è coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia. Succede a Gianfranco Miccichè, guidando la corrente maggioritaria di Forza Italia più fedele all'ex Presidente della Regione Siciliana Salvatore Cuffaro. Nelle elezioni politiche italiane del 2006, che vedono la vittoria dell'Unione di Romano Prodi, Alfano è eletto alla Camera dei deputati nella circoscrizione XXIV (Sicilia 1). Durante la XV Legislatura è componente della Commissione Bilancio di Montecitorio. Nelle elezioni politiche italiane del 2008 è rieletto alla Camera dei deputati con il Popolo della Libertà. Nelle grazie del nuovo Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il coordinatore siciliano è considerato uno dei giovani emergenti del partito.

 

Ministro della Giustizia

Dall'8 maggio 2008 è Ministro della Giustizia del governo Berlusconi IV. Succede a Luigi Scotti, che a sua volta aveva sostituito Clemente Mastella, dopo le dimissioni che avevano determinato la caduta del governo Prodi II. Con i suoi 37 anni è il più giovane Ministro della Giustizia della storia repubblicana. È stato indagato dalla Procura di Roma per abuso d'ufficio, ma successivamente il procedimento è stato archiviato. Il 27 luglio 2011 Alfano si dimette dalla carica di Guardasigilli.

 

Segretario del Popolo della Libertà

Dopo un anno turbolento per il Popolo della Libertà, segnato anzitutto dall'uscita di Futuro e Libertà prima dal partito e poi dalla maggioranza, a maggio 2011 si tengono le elezioni amministrative che segnano un netto arretramento del PdL e più in generale della coalizione a sostegno di Silvio Berlusconi. Immediatamente dopo l'esito di tali elezioni, il 1º giugno 2011, l'ufficio di presidenza del PdL decide di designare Alfano quale nuovo segretario politico del partito, carica ufficializzata il 1º luglio dopo la modifica allo statuto del partito che non prevedeva la figura del segretario, ma solo del presidente.

 

Attività legislativa

Il suo primo provvedimento come neoministro della Giustizia nella quarta legislatura Berlusconi è stato il cosiddetto "lodo Alfano", legge approvata il 22 luglio 2008. Unica nel panorama europeo, essa prevede la sospensione dei processi a carico delle quattro più alte cariche dello Stato (Presidente della Repubblica, Presidente del Senato, Presidente della Camera dei deputati e Presidente del Consiglio) per l'intera durata del loro mandato. La legge è poi stata dichiarata illegittima dalla Corte costituzionale nell'ottobre 2009, per violazione degli articoli 3 e 138 della Costituzione Italiana.

 

fonte

 

 

ENG: 

 

Angelino Alfano (born October 31, 1970) is an Italian politician who served as Italy's Minister of Justice from 2008 to 2011, as part of the Berlusconi IV Cabinet. Since July 2011 he has been the Secretary of the centre-right party The People of Freedom.

 

Angelino Alfano was born in Agrigento, Sicily; his father, Angelo Alfano, was a lawyer and former local politician who also held the position of deputy mayor of Agrigento. After receiving a law degree from Milan's Università Cattolica and a doctorate in Corporate law from the University of Palermo, Alfano started his political experience with Christian Democracy.

 

Political career

In 1994 he joined Forza Italia, the new centre-right party founded by Silvio Berlusconi, and was elected to the Agrigento Province Council. In 1996, Alfano was the youngest member elected to the Sicilian Regional Assembly. In 2001, he became a member of the Italian Chamber of Deputies, after the victory of the centre-right House of Freedoms coalition led by Berlusconi in the 2001 general election. From 2005 to 2008 he also held the position of regional coordinator in Sicily of the Forza Italia party.

  • Minister of Justice

After the 2008 elections victory by the Berlusconi-led centre-right coalition, Alfano was again elected to Parliament. In May 2008, aged 37, he became the youngest Minister of Justice in the history of the Italian Republic. The Lodo Alfano, named after him, was a law, in effect between 2008 and 2009, granting immunity from prosecution to the four highest political offices in Italy (President of the Republic, Presidents of the two Houses of Parliament, and Prime Minister). It was widely criticised as a copy of the Lodo Schifani, declared unconstitutional in 2004, and was seen by critics as an ad personam law aimed primarily at stopping trials involving Berlusconi. The Lodo Alfano was declared unconstitutional by the Italian Constitutional Court in October 2009.

  • Secretary of the People of Freedom party

After the People of Freedom party lost both local elections in Milan and Naples, and also suffered a defeat at the 2011 referendums, on June 1, 2011 Angelino Alfano was proclaimed National Political Secretary of the People of Freedom by party President Silvio Berlusconi in order to reorganise and lead it in the next election. He was later elected to that post by the July 1 meeting of the party's National Council.

 

source

January 9, 2012

updated: 2013-02-12

icon Angelino Alfano
icon Angelino Alfano

ElectionsMeter non è responsabile per il contenuto del testo. Semper Si prega di fare riferimento all'autore. Ogni testo pubblicato sul ElectionsMeter dovrebbe includere nome originale dell'autore e il riferimento alla fonte originale. Gli utenti sono obbligati a seguire avviso di violazione del diritto d'autore. Si prega di leggere attentamente la politica del sito. Se il testo contiene un errore, informazioni inesatte, si vuole risolvere il problema, o addirittura che si desidera gestire completamente il contenuto del profilo, ti preghiamo di contattarci. in contatto con noi..

 
load menu